Arduino VS altre basi programmabili

Perchè Arduino è riuscito a battere la concorrenza?

Conclusione personale sul motivo del successo del brand

Di basi programmabili ne esistono una marea, molte nate prima di Arduino ed altrettanto valide.

Durante i percorsi di studio in Elettronica ho realizzato personalmente Pikit2, su progetto di un mio professore,una base programmabile basata su microcontrollori della MicroChip PIC18F2580 e PIC18F2550 e programmabile da MPLAB.

Tutto ciò prima dell’esplosione di Arduino, questo solo per far capire la già notevole presenza
di questi dispositivi tra coloro che “bazzicano” nel mondo dell’elettronica.

DSC00449

Pikit2, basato su PIC18F2580

4578f41d9764a5c236470019f05dd2bc.image.447x354

Arduino, basato su ATmega328

Ma allora, perchè il fenomeno Arduino è tuttora in ascesa?

Probabilmente uno dei motivi principali è l’aver reso commerciale e alla portata di tutti il concetto di dispositivo programmabile.
Per poter rendere commerciale un dispositivo sofisticato come un microcontrollore è stato necessario come prima cosa abbattere l’alto livello di difficoltà della programmazione.
Per far ciò è stato creato un linguaggio più semplice possibile, dove le cose complicate sono state nascoste il più possibile in librerie create appositamente (gestione LCD, Servo, Serial…).
Grazie all’IDE incorporato di esempi e le community su blog e forum dedicati il lavoro è stato ulteriormente semplificato.

Un’aiuto prima o poi serve a tutti i programmatori.

Da non sottovalutare è anche il periodo in cui ci troviamo, nel quale la tecnologia è ormai parte integrante del maggior numero di attività che svolgiamo durante una giornata.
E’ evidente come il livello tecnologico raggiunto da molte persone spinga ad ottenere delle soluzioni personali.
Arduino mette a disposizione un dispositivo che stà a base di un progetto nato da un’idea propria.

Inoltre l’aver accostato al dispositivo base un gran numero di moduli d’espansione, con relative librerie, (Shield Bluethoot, Wi-fi, GSM, Ethernet, GPS…) ha reso il dispositivo ancora più versatile.

Questi fattori rendono l’Arduino un dispositivo nettamente diverso dalla maggior parte delle basi programmabili ed è per questo che tuttora ha una così forte presa sul pubblico.

Ottenere maggiori informazioni sul Pikit2

In caso si voglia ottenere maggiori informazioni sul Pikit2, informazioni sullo schema elettrico o il PCB, commentare l’articolo.

Annunci

One comment

  1. Non mi è mai capitato di lavorarci, non me ne intendo; alcuni colleghi però lo usano e ci hanno fatto cose interessanti (soprattutto controllo di strumentazione di cantiere).

    Personalmente non andrò mai oltre il comandare una porta seriale con python, ma d’altronde non sono più così giovane…..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...