Stampante 3D e macchina a controllo numerico (CNC)

Rivalutare il mondo che unisce informatica, elettronica, meccanica e l’arte del “saper fare”

Progetto di M.i.P.studio per unire due mondi con caratteristiche comuni

Per macchina a controllo numerico o C.N.C. si intende una macchina controllata tramite una logica programmabile, solitamente utilizzata per la realizzazione di pezzi in legno, pietra, vetro, metalli o polimeri.

MiP_Wood

Pezzo finito (C.N.C) e prototipo (stampa 3D)

Ecco come si presenta il processo che parte dal’ideazione di un pezzo e finisce con la sua realizzazione.

Processo

Processo di realizzazione di un pezzo

Lavoro nel mondo dei C.N.C dal 2010 e la mia professione consiste nel programmare post-processori per macchine a controllo numerico, in ambienti dedicati alla progettazione CAD/CAM.
Il settore si è molto evoluto dagli esordi e i software dedicati alla progettazione sono diventati sempre più completi e performanti.

Come molti settori in Italia, anche quello delle macchine C.N.C ha registrato un brusco calo.

Insieme a Luca Fornari, mio collega, stavamo discutendo sulle nuove tecnologie che hanno riscosso più successo negli ultimi anni, una delle più rivoluzionarie ed innovative è sicuramente la stampa 3d.
Documentandomi ho trovato molte aziende emergenti nel settore della stampa 3D in crescita opposta all’andamento generale del mercato attuale in Italia.
Tali aziende propongono pacchetti che incorporano sia il software per la progettazione del pezzo che la stampante 3d.
Lavorando spesso come trasfertista a contatto diretto coi clienti ho notato come la parte di prototipazione manuale, sia stata rimpiazzata in molti casi dall’utilizzo di stampanti 3D, molto più veloci e precise.

L’idea è quella di non ripartire da zero, con nuovi software e con nuove macchine, ma di inglobare la prototipazione all’interno della stessa macchina che realizzerà poi il pezzo finito, sfruttando il medesimo software e controllo.

Prototipi per macchine multifunzione

Da questa idea ovviamente nascono diversi sviluppi.

  • Macchina con doppia testa, una per la stampa 3D e una pantografo, magari limitando parte della tavola per la stampa 3D, con particolari sistemi di bloccaggio.

    Doppia_Testa

    Macchina doppia testa

  • Aggregato che collegato alla testa si comporti come una stampante 3D, compreso di bobina di filamento e sistema di riscaldamento interno.

    Aggre_Stampante

    Aggregato stampa 3D

Questa soluzione portrebbe far risparmiare soldi a clienti e dare una spinta propulsiva ad un mercato in affanno.

 Discutere del progetto

Ovviamente sono disposto a discutere di tale progetto e di possibili prototipi.
Ringrazio DDX s.r.l. per le immagini relative ai 3D.
Commentare qui sotto per avere maggiori infromazioni

Annunci

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...